La Bank Indonesia

A fronte di crescita indonesiano più morbida rispetto sperato persistente nonostante precedenti macroprudenziali politica espansiva, funzionari monetari ha tagliato il tasso di interesse di BI di 25 punti base al 7,25%. Una previa riduzione 25-bp in febbraio 2015 ha invertito un rialzo dei tassi di 25 bp in novembre 2014, e tra giugno e novembre del 2013, il tasso di interesse era jacked fino 175 punti base a 7.50 per arginare l’inflazione alimentato dal deprezzamento del rupiah.image_20160118_113806_19

L’inflazione CPI del 3,35% è ora ben di sotto del soffitto di destinazione, e il disavanzo delle partite correnti ridotto l’anno scorso di circa un punto percentuale del PIL. Tuttavia, taglio tassi di interesse in questi tempi di volatilità finanziaria globale comporta il rischio di sottoporre la valuta dell’Indonesia a maggiore pericolo che potrebbe invertire il progresso nel campo della stabilità dei prezzi. La Rupia indonesiana, infatti, è caduto oggi, ma che in parte derivava da un atto terroristico a Jakarta.